Dove Comprare Negozio Contatto

Percorso dei Contaminanti nel Gasolio

Il percorso del carburante è infestato da contaminanti

Indipendentemente dal settore in cui operi: i tempi di fermo ti costano molto tempo. Desideri ridurre al massimo, e in ogni modo possibile, eventuali tempi di fermo non programmati, e a volte ciò significa cercare elementi problematici anche in luoghi impensabili.

Come la tua fornitura di diesel.

Ogni litro di gasolio può essere infestato da un'eventuale contaminazione. Il diesel che non è "perfettamente pulito" (che significa pulito a livello microscopico) può provocare il caos sui costosi motori common rail ad alta pressione (HPCR). I sistemi di alimentazione HPCR utilizzati negli attuali motori diesel a basse emissioni offrono un'efficienza molto migliore, ma a causa delle tolleranze più basse sull'iniettore, sono più suscettibili ai guasti rispetto ai motori del modello precedente. Prima dell'implementazione dei motori HPCR, "chiaro e luminoso" era uno standard per la pulizia del carburante. Potevi letteralmente eseguire un'ispezione visiva del tuo carburante ed essere sicuro che fosse sicuro per il tuo motore.

Gli attuali sistemi sono molto più sensibili ai danni da contaminanti invisibili a occhio nudo. Sapevi che il tuo occhio può vedere solo particelle di dimensioni di almeno 40 micron? E sapevi che le particelle che possono danneggiare gli iniettori degli HPCR hanno una dimensione di soli 2 micron? Questa è la dimensione dei batteri. I problemi di qualità del gasolio, inclusa la sporco, si presentano in genere attraverso un aumento del consumo di gasolio, un tasso più elevato di rigenerazioni del filtro rimozione sporco gasolio (DPF), filtri gasolio prematuramente ostruiti, perdita di potenza e guasto del DPF e, infine, guasto del sistema di alimentazione.

Nella maggior parte dei settori fuoristrada, un guasto al motore o all'iniettore di carburante è lo scenario peggiore. La sostituzione o la riparazione di un motore è uno dei problemi possibili più costosi relativi alle apparecchiature. Nel settore minerario, tuttavia, un camion per trasporto o una pala meccanica fuori uso per diversi giorni possono anche comportare costi irrecuperabili. Anche poche ore di produzione persa possono sommarsi.

Conosci le tue possibili problematiche
Mentre il diesel viaggia dalla raffineria alle posizioni dei terminali fino allo stoccaggio locale e infine al tuo serbatoio di stoccaggio, raccoglie la contaminazione che è mortale per i motori odierni.

La domanda diventa quindi: "Come mantenere il diesel "pulito" per i motori con tecnologia più recente e avanzata?" La risposta breve è "filtrazione". Ma per capire meglio questa risposta, devi capire meglio tutti i luoghi lungo il suo viaggio dalla raffineria ai serbatoi dei tuoi veicoli in cui il carburante può essere contaminato. Conoscere i punti problematici ti aiuterà a proteggere la tua fornitura.

"Poiché la maggior parte dei motori HPCR presenta tolleranze inferiori a 2 micron", afferma Paul Klick, Global Sales Manager di Donaldson, Inc. "le particelle di sporcizia piccole come i batteri possono causare cavitazione e, infine, danni agli iniettori. Le persone possono trasmettere i batteri con uno starnuto o un tocco, quindi puoi immaginare in che modo un semplice trasferimento di carburante in un ambiente sporco possa causare ogni tipo di problema a una fornitura di diesel".

Il carburante, nel suo stato finale, lascia la raffineria in camion, ferrovia, chiatta o conduttura. Nella maggior parte dei casi, c'è un trasferimento durante questa fase: ogni parte del ciclo di trasporto consente la contaminazione. Esistono specifiche per la gestione e la movimentazione del diesel, ma sono state implementate negli anni '50 e semplicemente non hanno tenuto il passo con i requisiti tecnologici dei motori HPCR odierni.

Quindi si ha un trasferimento quando il carburante arriva al terminale di stoccaggio.

Questa è un'altra opportunità per i problemi di sporcizia, acqua e sostanze chimiche di contaminazione della fornitura di carburante. A breve parleremo di cosa avviene nello stoccaggio in cisterna, ma per ora, ricordiamo soltanto che il trasferimento è solo una delle possibili fonti di contaminazione.

Il gasolio è consegnato dal terminale di stoccaggio mediante camion al sito dell'utente finale, dove viene trasferito alle cisterne in loco. Così si ha un trasferimento "out" e uno "in". Altre due opportunità per l'ingresso di sporcizia. Quando si trova nel serbatoio di stoccaggio "finale" sul posto, il carburante può essere trasferito in serbatoi ausiliari più piccoli, camion mobili di rifornimento o erogato direttamente nelle apparecchiature. Il potenziale di contaminazione qui è più alto.

Ogni volta che si sposta il carburante, potrebbe verificarsi contaminazione.

"I distributori locali devono soddisfare standard nazionali di pulizia e la maggior parte lo fa", afferma Klick. "Il problema è che i nostri standard normativi settoriali non sono al passo con i requisiti dei nostri motori. Un addetto al rifornimento di gasolio può eseguire il suo diligente lavoro nello stesso modo in cui l'ha sempre fatto, ma ora il gasolio risulta comunque troppo sporco per i motori più nuovi sul campo".

Problemi nello stoccaggio

Fino a questo punto abbiamo discusso soltanto della possibilità di contaminazione durante il trasferimento. Ma altrettanto problematici, se non di più, sono gli stessi serbatoi del carburante finali. Le cisterne di gasolio sono zone particolarmente critiche per la contaminazione.  La polvere può entrare attraverso gli sfiati di scarico. Ogni volta che pompi carburante dentro o fuori da un serbatoio di stoccaggio, puoi agitare sedimenti o altra sporcizia che erano depositati sul fondo. E questi possono finire direttamente nella tua attrezzatura.

E l'umidità è il peggior nemico del diesel. Se l'acqua penetra nel serbatoio di stoccaggio, può causare ruggine all'interno della cisterna. Se entra abbastanza umidità, i batteri possono iniziare a crescere nutrendosi del carburante. Inoltre, l'acqua rende instabile il biodiesel e può causare cadute di glicerina, che possono ostruire la filtrazione di bordo e di stoccaggio. L'acqua libera nel diesel può causare corrosione, incisione o canalizzazione della superficie di tenuta dell'iniettore e persino far saltare le punte degli iniettori.

La risposta è filtrazione

"Nulla è infallibile, ma una filtrazione efficace contribuisce notevolmente alla protezione del motore", afferma Klick. "I setti filtranti avanzati odierni sono progettati per proteggere i motori oltre gli attuali standard settoriali. Ovviamente consigliamo un filtrazione di bordo ad alta efficienza, ma non puoi trascurare una corretta filtrazione su ogni serbatoio esterno che possiedi. "

Una corretta filtrazione include la filtrazione in ingresso, la filtrazione sul sistema di sfiato della cisterna e ogni pompa di erogazione deve essere dotata di un buon filtro per il contaminante e di un filtro per assorbimento dell'acqua.

Rimuovendo sporco, acqua e altri contaminanti prima ancora che il gasolio arrivi a bordo del mezzo, eliminerai costosi tempi di fermo macchina imprevisti, continuerai a lavorare e migliorerai prestazioni e costi totali.

Che siano di bordo o esterni, è importante ricordare che non tutti i filtri diesel sono uguali. Alcuni sono in grado di rimuovere solo (letteralmente) i sassi, mentre altri rimuovono oltre il 99,9% di tutti i contaminanti che possono danneggiare i moderni motori HPCR. Conclusione: È importante utilizzare un filtro che pulisca il diesel ai livelli raccomandati per il motore.

"I nostri clienti utilizzano spesso le proprie apparecchiature in ambienti ostili", afferma Klick. La cosa migliore che puoi fare per mantenere la tua apparecchiatura in funzione è quella di assicurarti che il tuo carburante sia il più pulito possibile".

Come apparso nel numero di maggio 2019 di Pit & Quarry.

Vuoi sapere quali benefici puoi trarre usando i nostri prodotti?

Chiudere